Pedonalizzazione Fori Imperiali: autogestita da Occupy Fori Street

Occupy Fori Street si prepara alla pedonalizzazione autogestita dei Fori Imperiali, oggetto di una nuova viabilità che scontenta tutti.

Il venticello fresco che spira oggi a Roma non passa per la via dei Fori Imperiali che sperimenta la nuova viabilità, dove la protesta che arriva dall'alto dell'arco di Costantino con gli ex vigilantes dell’Ivu, si unisce a quella dei negozianti e residenti di zona, che lamentano il calo degli affari e "di circa 250 posti auto tra Via Merulana e Via Labicana", e protestano contro la pedonalizzazione anche domani.

Una sperimentazione della progressiva pedonalizzazione dell'area che divide gli animi, esacerbando quelli di chi non la vuole affatto, quanto quelli di chi la vorrebbe accelerare.

Tra loro, in piena European Mobility Week, ci sono anche quanti sono pronti a prendere parte all'Occupy Fori Street di venerdì 20 settembre 2013 alle 18.30, con una chiamata alla sostenibilità senza mezzi termini.

Il sindaco di Roma li ha pedonalizzati per finta, noi i Fori Imperiali li pedonalizziamo davvero. OCCUPY FORI IMPERIALI, per confinare le auto nelle piste macchinabili e restituire le strade alle persone.

A parte la la “Festa ai Fori” organizzata da Legambiente che chiude via dei Fori Imperiali, tra largo Corrado Ricci e piazza Madonna di Loreto, con deviazioni che trovate segnalate nella nostra rubrica dedicata alla mobilità, per tutti gli altri fautori di una mobilità più sostenibile, ci sono anche tutte le occasioni per pedalare, camminare, organizzate anche da Roma Capitale in occasione dell'European Mobility Week 2013 (seguite i link).

Foto | grafica andrea romagnoli

  • shares
  • Mail