Roma allagata si prepara al piano straordinario di pulizia di tombini e caditoie

Il 2 settembre 2013 scatta il piano straordinario per la pulizia di tombini e caditoie, con una task force, una mail e un numero verde.

In considerazione dei danni causati dal nubifragio e gli allagamenti del maltempo di questo pomeriggio, dalla metropolitana all'aeroporto, dalle strade a litorale, mentre sedici imprese sono al lavoro nella città allagata, chiusa, deviata e ostruita, il Campidoglio ha predisposto un piano straordinario per la pulizia capillare di tombini e caditoie.

Un provvedimento che parte lunedì 2 settembre, con due diverse modalità per la pulizia delle caditoie (canal jet e elephant), un numero verde e un indirizzo di posta elettronica per segnalare gli allagamenti, le imprese che provvedono alla manutenzione stradale ordinaria organizzate 'in modo che ciascuna indichi con una vernice specifica le caditoie su cui interviene', forse anche un sistema di geolocalizzazione per mapparle tutte, agevolando la manutenzione e il monitoraggio futuri.

Dettagli e organizzazione condivisi dell’assessore capitolino ai Lavori Pubblici, Paolo Masini, durante un sopralluogo a Termini, che saranno messi a punto nel corso di una riunione prevista per giovedì 29 agosto, con tutti i Municipi, la Polizia Locale, l’Ama e gli assessorati all’Ambiente e alla Mobilità.

Via | Roma Capitale

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: