Rogo nel deposito giudiziario di Roma

L'ultimo grosso incendio della capitale, nel pomeriggio di oggi ha distrutto decine di veicoli nel deposito giudiziario dell'Acqua Acetosa Anagnina, e richiesto l'intervento di uomini e mezzi grandi incendi dei Vigili del Fuoco.

Nella Roma che arde, nonostante la campagna antincendio 2013 che abbiamo già condiviso con numeri utili per le emergenze, nel pomeriggio di oggi un vasto incendio è scoppiato per cause ancora da accertare al deposito giudiziario di auto «non operativo», su via dell'Acqua Acetosa Anagnina, tra Roma e Vermicino.

La colonna di fumo ben visibile nell'area sud di Roma, da Tor Bella Monaca all'Ardeatina, prodotta dall'incendio di circa 40 veicoli andati distrutti, ha richiesto l'intervento di sei squadre dei vigili del fuoco e di un'autobotte "chilolitrica" con 3mila litri di acqua.

Un grosso incendio, che segue quello altrettanto grande dell'autodemolitore di Roma di qualche giorno fa, quelli appiccati nei campi nomadi della città, e spesso capita di avvistare lungo le strade, causati spesso da cicche accese gettate senza fare attenzione alle sterpaglie arse dal sole.

Anche in questo caso, sebbene la cause siano ancora da accertare, le fiamme potrebbero essere partite o agevolate dalle sterpaglie della campagna circostante.

  • shares
  • Mail