Roma ad agosto - a luci rosse dalla strada al centro massaggi di Ostia

La capitale a luci rosse non va in vacanza, anzi approfitta di quella di parecchi romani, partiti in questi giorni nonostante la crisi e le statistiche che dicono il contrario, per offrire i loro servizi a ore (mi sono tenuta larga) in strada, e in comodi centri specializzati in massaggio orientale, diciamo pure intimo.

Le lucciole che illuminano le strade dellle notte romane, hanno di certo continuato a lavorare indisturbate, visto tutte quelle che incontro giorno e notte lungo le strade di Roma che percorro per raggiungere i miei al mare nel fine settimana, fatta eccezione pre le quarantacinque fermate ed identificate durante i controlli antiprostituzione disposti dal Questore di Roma Fulvio della Rocca, nelle zone di Fidene, Flaminio, Villa Glori e Vescovio.

Signorine che arrivano nella maggior parte dei casi dall'Est Europa, ma solo a 7 di queste è toccato passare all'ufficio immigrazione per verificare la loro posizione sul territorio nazionale, mentre 9 clienti sono rincasati, spesso da molgiettine e fidanzate in vacanza, con contravvenzioni per intralcio alla circolazione e divieto di fermata.

Il centro di massaggi orientali di Ostia si è rivelato invece una casa di appuntamenti, scovata e chiusa dai carabinieri, solo grazie a segnalazioni di donne 'preoccupate' dall'assiduità con la quale i mariti si concedevano massaggi, e di residenti della zona.

Abitudini e professioni vecchie come la notte dei tempi, che non conoscono stagione e non si fanno certo scoraggiare da qualche ordinanza o controllo, e assicurano anche alla Roma di agosto luci 'rosse' che illuminano la notte.

  • shares
  • Mail