Ciclista investito sulla via Nomentana che aspetta da anni la pista ciclabile

Una bici a terra, il suo ciclista al pronto soccorso con un codice rosso, il traffico fermo per le rilevazioni dei vigili urbani, è lo 'spettacolo urbano' che questa mattina si è replicato sulla via Nomentana, la consolare romana che aspetta da anni una pista ciclabile.

Una mattinata di agosto, con l'ennesimo ciclista di circa 60 anni investito da una Smart lungo la via Nomentana, trasportato in codice rosso al Policlinico Umberto I, privo di conoscenza e di documenti d'identità, e gli agenti del IV Gruppo della Polizia Locale di Roma Capitale a gestire il traffico rallentato dal senso unico alternato necessario per i rilevamenti del caso.

Un nuovo incidente sull'antica consolare romana che aspetta da anni una pista ciclabile, l'ennesimo investimento di un ciclista sulle strade della Capitale, che ha offerto una nuova occasione al presidente di BiciRoma Fausto Bonafaccia, per fare appello all'amministrazione comunale, al quale ci accodiamo.

"BiciRoma apprende del grave incidente avvenuto su via Nomentana dove un ciclista 60enne è stato investito questa mattina da una smart ed è stato portato in codice rosso all’ospedale. Questo incidente riporta all’attenzione di tutti la necessità di realizzare la pista ciclabile sulla Nomentana, pronta nei cassetti dei tecnici comunali, che a quanto ci risulta la precedente amministrazione aveva prima annunciato e finanziato e poi definanziato. BiciRoma chiede al Sindaco Marino e all’attuale responsabile della mobilità ciclistica, l’assessore alla mobilità Improta, di far partire subito questa infrastruttura ciclabile per garantire ai tanti che percorrono in bici questo asse viario (più volte riportato sulle cronache dei media romani a causa di gravissimi incidenti stradali) la massima sicurezza possibile oggi negata".

  • shares
  • Mail