La settimana dei Municipi. Allarme liquidità per i servizi sociali

Situazione critica per i servizi sociali nei Municipi di Roma? Il pesante allarme viene lanciato dal Campidoglio, che accusa la Giunta precedente di aver lasciato i Municipi senza liquidità. D'altra parte, c'è chi rimpiange gli effetti di alcune ordinanze dell'ex sindaco Alemanno scadute a fine giugno e che la Giunta Marino non ha rinnovato.

Situazione delicata per i servizi sociali dei Municipi capitolini. “Da un confronto con i Municipi emerge una chiara criticità legata alla mancata liquidità dei bilanci locali”, ha spiegato la presidente della Commissione politiche sociali e della Salute in Campidoglio, Erica Battaglia.

Tanto che in alcuni casi “la liquidità è finita il 30 luglio. Sono a rischio i servizi essenziali: dalla domiciliarità per le persone con disabiòlità all'assistenza agli anziani..La preoccupazione è enorme”.

Nei prossimi giorni, ha spiegato, la sua commissione incontrerà il sindaco Marino per parlare di questa situazione, che sarebbe “una eredità che ci lascia la Giunta precedente e che mette in ginocchio il welfare locale”.

Colpa dell'amministrazione Alemanno quindi, secondo la sua dichiarazione. E invece dall'altra parte della barricata, le testate di orientamento destrorso che rimpiangono Alemanno notano che “per colpa” di Marino sono tornate le prostitute ad affollare le strade della Capitale, Togliatti, Salaria, Casilina, Tiberina. Strade dalle quali si erano diradate grazie all'ordinanza del sindaco Alemanno, una delle tante scadute il 30 giugno scorso.

Protesta anche il Pdl del Municipio XIII Roma Aurelio dopo l'incendio nel Parco del Pineto, attribuito al fatto che “le periferie non sono una priorità” per il nuovo sindaco: “Dopo 5 anni passati a salvaguardare il parco del Pineto, la sinistra di Marino manda letteralmente in fumo gli sforzi fatti”, sostengono.

Grane in vista per il minisindaco del Municipio IX, Andrea Santoro, dopo l'annuncio che la nuova discarica romana dovrebbe sorgere a Falcognana, in territorio di sua competenza. Oltre a questo, c'è stato il settimana il trasferimento di altri nomadi a Castel Romano.

Arrivano a un punto caldo invece le indagini sulle “concessioni facili” nel Municipio X di Ostia, grazie alle quali è scattato il sequestro di un'area sportiva, uno skate park dove invece sarebbe dovuta sorgere una chiesa, essendo i terreni già stati acquistati dal Vicariato.

E proprio una impiegata del Municipio X, che sul suo profilo Facebook aveva inserito una nota ironica sul consiglio municipale, è stata richiamata all'ordine con un richiamo disciplinare ufficiale: motivo aver pubblicato ironicamente una fotocopia con un (finto) ordine del giorno dei lavori, solo per far sorridere magari gli amici. Ma in Municipio a quanto sembra qualcuno non l'ha presa bene.

  • shares
  • Mail