Il MAXXI apre al pubblico - Dal 30 maggio 2010 le collezioni ed il museo visibili a tutti. L'inaugurazione il 27 maggio

Lucio Fontana, Andy Warhol, Piero Manzoni, Gilbert&George, Gerard Ritcher, Mario Merz, Giovanni Anselmo, Alighiero Boetti, Giulio Paolini, Gino De Dominicis. Ed ancora le foto di Gabriele Basilico e parte della collezione Ferrari con opere di Marcel Duchamp, Patrik Tuttofuoco, Charles Avery, Mattew Barney. In tutto oltre 300 opere.

Sono solo alcuni dei grandi nomi dell'arte contemporanea che potranno essere osservati dal grande pubblico in occasione dell'inaugurazione del MAXXI, che aprirà finalmente i battenti il 30 maggio dopo tre giornate di inaugurazione, dal 27 al 29, alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, di artisti, filosofi, premi nobel come Montalcini e Rubbia e dell'architetta Zaha Adid.

La notizia della data dell'apertura del grande museo romano per l'arte contemporanea è arrivata oggi dai vertici della Fondazione MAXXI. Il nuovo museo, ha detto il presidente Pio Baldi, "collaborerà attivamente con il comune di Roma, il nuovo Macro, il Palaexpò ed anche il vicino Auditorium con accordi funzionali per evitare di promuovere iniziative che si sovrappongano in modo sgradevole". Previste partnership anche con i privati come con Terna, Telecom, Bmw e soprattutto con Fendi "che avrebbe l'intenzione di essere parte decisiva nel museo" forse con collezioni di moda. Prime mostre temporanee: per il MAXXI arte si parte con Gino De Dominicis, per il MAXXI architettura con Luigi Moretti.

Foto: Emiliano Pretto

  • shares
  • Mail