Il giallo della diretta streaming delle assemblee capitoline

Da quasi un anno esiste lo streaming per seguire la diretta delle Assemblee Capitoline. E' una scoperta un po' per tutti. Perché non sembra gestito da Roma Capitale.

Come scrivono su Carteinregola perfino in campagna ellettorale molti candidati invocavano maggiore trasparenza promettendo la diretta delle Assemblee capitoline.

La "scoperta" del servizio già attivo (assembleaindiretta.it) merito del Consigliere Riccardo Magi (lista civica per Marino) che sul sito dei Radicali annuncia poi:

"Un’interrogazione in cui chiederà se il Sindaco e il Presidente dell’Assemblea fossero a conoscenza dell’esistenza di tale servizio e delle modalità con cui esso viene offerto; se il servizio comporti e se ha comportato un investimento da parte di Roma Capitale e per quale importo; a quali soggetti sia stata affidata la realizzazione del servizio, con quali modalità (se vi sia stato un bando pubblico o altro tipo di affidamento) e con quali caratteristiche; di sapere perché il servizio non sia mai stato inserito nel sito istituzionale di Roma Capitale né sviluppato come parte dello stesso né minimamente pubblicizzato".

Il link infatti per ora non appare sul sito di Roma Capitale (che invece offre la pagina Open Data), e del resto neanche il dominio del sito risulta registrato a nome di Roma Capitale, bensì a nome della DaliStudio S.r.l.

  • shares
  • Mail