Sciopero dei casellanti sabato 3 e domenica 4 agosto: quando la fuga dalla città diventa inferno

Un classico dell'estate all'italiana. Nell'unico weekend da bollino nero, ecco che arriva puntuale lo sciopero dei casellanti. Attenti a muovervi in quei due giorni di fuoco.

Bisognerebbe proporre ai bookmakers inglesi di inserire le puntate sugli scioperi italiani. Ma forse non accetterebbero. Pensate alla facilità di vittoria sullo sciopero dei casellanti ad agosto.

Quando gli esperti autostradali fissano i bollini neri, arrivano subito gli annunci sindacali. Ci siamo abituati, pensate come siamo messi.

La prossima "agitazione" è proclamata dalle segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e UilTrasporti per sabato 3 agosto e domenica 4 agosto. Quindi caselli "fermi" sabato 3 dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 e dalle 22 alle 2 di domenica 4.

Le organizzazioni sindacali hanno fatto sapere che lo sciopero è stato indetto dopo la rottura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale delle autostrade:

"A seguito della rottura della trattativa sono state proclamate quattro ore di sciopero per ogni turno di lavoro. Venerdì 2 agosto si fermerà le ultime quattro ore di ogni turno il personale amministrativo e dei contact center. Stop invece sabato 3 a tutte le attività degli addetti operativi, compreso il personale dei caselli".

"Nonostante l'aumento dei pedaggi, i mancati investimenti, gli utili generosi, le aziende autostradali, dopo un anno di trattativa, non intendono adeguare le retribuzioni dei lavoratori attraverso il rinnovo del Ccnl".

  • shares
  • Mail