Maltempo dell'estate romana - 19 luglio 2013

Oggi il sole di luglio è tornato a latitare, poco prima di pranzo, poco prima di oscurare il sole con nuvoloni neri, annunciati da tuoni e fulmini, poi il temporale, con pioggia, grandine, raffiche di vento e il solito caos.

Poco dopo aver appreso del protocollo di intesa sottoscritto da Atac con la Protezione Civile di Roma Capitale, per la distribuzione di bottigliette d’acqua nelle stazioni metro e ferroviarie di maggior afflusso, durante le giornate nelle quali il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile prevede particolari ondate di calore, ecco le nuove bizze del meteo di questa folle estate romana, con le prime gocce di acqua, poi la grandine, pioggia a secchi, strade allagate, forti raffiche di vento con l'immancabile caduta alberi, e il solito, terribile, traffico ovunque.

In realtà nel Lazio, come in altre regioni del centro Italia, piove già da ieri, e le ultime previsioni meteo promettono nuvolette che possono dare ancora parecchia acqua nel pomeriggio di oggi e di domani.

Per il momento a causa della caduta rami ed alberi è consigliabile fare attenzione in zona Conca d'Oro, all'altezza do Ponte delle Valli, in viale Etiopia, in via Anagni e via della Marranella, sulla Prenestina dove alcuni rami hanno danneggiato i cavi elettrici dei filobus, gli allagamenti in piazzale Jonio, via Pantelleria, largo Preneste, via Gordiani, via Pietralata, via Pineta Sacchetti, via Adriatico e viale Tirreno, insieme alla voragine invece aperta in via Federico Tozzi.

Infiltrazioni d'acqua o i forte vento potrebbero rientrare anche tra le cause del crollo di alcuni pannelli nel centro commerciale Porta di Roma, nella capitale, che hanno ferito un operaio e due clienti dell'ipermercato, per fortuna non gravemente, e richiesto l'intervento dei vigili del fuoco.

  • shares
  • Mail