Sopralluogo di Gianni Alemanno all'Ara Pacis, con Richard Meier al seguito


Com'era prevedibile, naturalmente, la lettera aperta scritta da Francesco Rutelli al Sindaco Alemanno non ha sortito gli effetti desiderati.

In questo momento Gianni Alemanno è in marcia verso il museo dell'Ara Pacis con intenzione di effettuare un sopralluogo del lavoro di Richard Meier, accompagnato dall'architetto in persona, propedeutico a una serie di interventi correttivi "che permettano di inserirlo meglio nel contesto dell’area anche nel quadro del riassetto di piazza Augusto Imperatore".

L'opera di Meier non è mai piaciuta tanto ai romani, questo è certo. Ad ogni modo, rispetto alle prime minacce del centrodestra capitolino appena salito al potere (“Smonteremo subito la teca dell’Ara Pacis e la porteremo in periferia” ) i termini della questione sembrano cambiati. Vedremo, se davvero anche Meier sembra essersi persuaso della necessità di qualche modifica, andrà a finire anche questa vexata quaestio.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: