La settimana dei Municipi: parole d’ordine traffico e sgomberi

A tenere banco questa settimana nella politica municipale come in quella capitolina, è la decisione del sindaco Marino di chiudere al traffico via dei Fori imperiali. Un provvedimento presentato nei giorni scorsi e che ha fatto molto parlare di sé, ma che è solo una delle novità in serbo per il Municipio I i cui abitanti hanno presentato richieste – assicura il presidente Sabrina Alfonsi – che sono state interamente recepite.

Ad esempio c’è il divieto di transito ai bus sul primo tratto di via Merulana e in piazza del Colosseo per chi proviene da via di San Gregorio, l’eliminazione delle soste degli stessi da Colle Oppio, il limite di 30 km orari per via dei Fori imperiali che agevolerà il traffico dei mezzi a due ruote, ed è allo studio pure una pista ciclabile in via Labicana.

Sempre di bus parliamo, ma stavolta di quelli dell’Atac, perché sulla Laurentina, nel Municipio IX, l’istituzione delle nuove fermate dei percorsi di linea sta causando alcune difficoltà. Alcune vetture, infatti, transitano sulle vecchie corsie, altri sulle nuove, con il risultato che a volte i passeggeri per non perdere la corsa devono improvvisare pericolosi attraversamenti della strada in punti non consoni.

Nel Municipio VIII ex XI, inizia la fase di riqualificazione del ponte pedonale che unisce via degli Argonauti a piazza Vallari. Il progetto prevede l’intervento di street artists di fama internazionale che renderanno lo squallido e degradato ponte una vera e propria galleria d’arte: la Bridge Gallery, appunto. L’operazione costerà 82mila euro, ma grazie a un accordo con privati, le casse pubbliche non ne cacceranno neppure uno.

E dopo il traffico andiamo agli sgomberi: il primo complesso abusivo di cui parliamo oggi - 15 appartamenti ormai disabitati - è stato demolito in via Colle Mattia, nel territorio del Municipio VI ex VIII, poi c’è il recupero dell’area verde degradata in via Cerretti, zona Municipio XIII ex XVIII. Si spera, inoltre, nel recupero anche del borghetto San Carlo, per il quale il Municipio XV ha promosso una raccolta firme, poi consegnate nelle mani del primo cittadino.

Non può mancare un po’ di politica: dal ‘caso risolto’ del consigliere Francesco De Salazar, eletto sia al Municipio II che al XII e ora dimessosi dal dodicesimo per restare al secondo, fino all’istituzione, nel Municipio X, di 6 commissioni permanenti, 4 speciali e quella, nuova, delle elette. Tornando al Municipio II, poi, c’è un’altra polemica in corso: la maggioranza di governo che aveva convocato la conferenza dei capigruppo allo scopo di calendarizzare il primo Consiglio municipale in cui presentare le linee programmatiche della presidenza, è stata disertata dall’opposizione.

Infine una notizia utile per chi non ce la fa ad arrivare a fine mese: il Municipio XV eroga risorse per chi è stato licenziato o è in pensione da almeno un anno e non riceve la relativa indennità: coloro i quali sono residenti nel territorio e hanno un reddito Isee di meno di 12.500 euro, potranno ottenere un contributo tra i 500 e i 1500 euro fino alla fine delle disponibilità.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail