Aeroporti di Roma: in crescita passeggeri e puntualità


Ultimo giorno utile, oggi, per partire a Pasqua, raggiungere la casa natale lontana o semplicemente una località più o meno esotica per soddisfare quella voglia di vacanza che con i primi caldi ci comincia ad assalire. Abbiamo già detto dove i romani hanno scelto di trascorrere qualche giorno di meritato riposo, e Aeroporti di Roma, quasi per far stare tranquilli i vacanzieri, in zona cesarini ha sfornato dati rassicuranti sul primo trimestre 2010.

Gli scali capitolini hanno registrato un aumento del traffico passeggeri del 7.4% rispetto allo stesso periodo del 2009 e, in particolare, Fiumicino è cresciuto dell’8.4, con uno sprint dei viaggiatori del settore internazionale (14.2%), a vantaggio dei viaggiatori extra Ue (+20.9%) rispetto alla componente Ue (+ 9.7).

Migliora anche la puntualità: nel periodo preso in considerazione, tra il primo gennaio e il 31 marzo scorsi, la percentuale dei voli partiti in orario è stata pari al 75%, rispetto al 65.6 registrato nello stesso periodo del 2009. Al riguardo, la Carta dei servizi fissa un soglia del 75%: partenza entro 15 minuti dall'orario schedulato.

E nella quindicina di giorni di Pasqua? Le previsioni parlano di un flusso giornaliero superiore ai 100mila passeggeri e circa mille movimenti aerei al giorno, con una stima complessiva pari a circa un milione e 300mila passeggeri. Tra le tante destinazioni scelte da chi viaggia per il ponte delle festività pasquali (non ci sono solo romani) le più gettonate in Europa, oltre alle classiche Parigi, Londra, Barcellona e Madrid, anche Atene, Amsterdam, Ginevra, Lisbona, Praga e Budapest. A livello internazionale Istanbul, Buenos Aires, Tel Aviv, Dubai e New York. Non mancano le mete esotiche: Egitto, Tunisia, Kenya, Tanzania, Maldive e Mauritius.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: