Verso l’aeroporto: dopo i taxi ecco i rincari dei treni


Eh sì: viaggiare costa, fin dal primo momento in cui ci si chiude la porta di casa dietro di sé e ci si pone il problema di come raggiungere l’aeroporto. Se non si è così fortunati da avere parenti in pensione o amici molto gentili e altrettanto nullafacenti, la strada è una sola, anzi due: taxi o treno.

Ma neppure la seconda ipotesi, finora esente da rincari (i taxi hanno già aumentato le loro tariffe fisse verso Fiumicino e Ciampino di ben 5 euro, rincaro pari al 12.5%) risulta ormai economica: da ieri, infatti, proprio in concomitanza delle festività pasquali (che carini) sono stati ritoccati i listini ferroviari.

Il Leonardo Express costa ora il 27% in più, passando da 11 a 14 euro; il treno della linea FR1, che collega Fiumicino alla stazione Trastevere, è aumentato del 45%: da 5.5 a 8 euro. Un adeguamento privo di ogni logica concorrenziale, come denuncia l’Adoc, visti i già avviati aumenti dei taxi. Non solo: un danno economico soprattutto per le famiglie di almeno 3 persone, che per raggiungere l'aeroporto d’ora in poi dovranno sborsare in media 50 euro. Vi sembra giusto?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: