Vivicittà Roma 2010: domenica 11 aprile

Vivicittà Roma 2010

Domenica 11 aprile in molte città e istituti penitenziari d’Italia, nel mondo e in 12 campi profughi palestinesi, si corre la XXVII edizione di Vivicittà, la gara podistica dedicata all’integrazione e contro ogni forma di razzismo.

I partecipanti del Vivicittà romano, del percorso di 12 Km e quelli della corsa non competitiva di 4 chilometri, partiranno dalle Terme di Caracalla alle ore 9.30, per farvi ritorno alla fine dei rispettivi percorsi.

La gara non competitiva aperta a tutti, percorribile anche passeggiando attraverserà Via di Porta Ardeatina, Piazzale Ardeatino, Piazza di Porta San Paolo, Via della Piramide Cestia, Viale Aventino.

Il percorso della 12 Km si snoderà invece lungo Via Antoniniana, Viale Baccelli, Largo Fioritto, Viale Baccelli (direzione Stadio delle Terme), Largo Vittime del Terrorismo, Via delle Terme di Caracalla, Viale Baccelli, Largo Fioritto, Viale Baccelli (direzione Cristoforo Colombo), Via di Porta Ardeatina, Piazzale Ardeatino, Via di Porta Ardeatina, Piazza di Porta San Paolo, Via della Piramide Cestia, Viale Aventino, Via delle Terme di Caracalla, Viale Baccelli, Largo Fioritto, Viale Baccelli (direzione Cristoforo Colombo), Via di Porta Ardeatina, Piazzale Ardeatino, Via di Porta Ardeatina, Piazza di Porta San Paolo, Via della Piramide Cestia, Viale Aventino.

A dare il via alla XXVII edizione di Vivicittà saranno i giornalisti del GR1 impegnati al fianco degli organizzatori dell’evento dell’UISP Unione Italiana Sport Per tutti, sin dalla prima edizione.

Oltre a raccogliere fondi per la costruzione di un playground all’interno del durissimo campo libanese di Beddawi, a nord di Tripoli, Vivicittà 2010 consolida il suo impegno verso l’ambiente.

Tutte le 36 città partecipanti saranno infatti coinvolte nel progetto di analisi ambientale cominciato nel 2007, attento all’uso di materiali riciclati, riciclabili e dell’acqua di rete, raccolta differenziata dei rifiuti, riduzione della mobilità indotta e quest’anno anche un primo tentativo di monitoraggio dell’aria durante la manifestazione.

  • shares
  • Mail