Ecco il nuovo centrale del Tennis di Roma - 10.000 posti a sedere in una struttura d'acciaio

Doveva essere un'arena ipertecnologica a forma di conchiglia con un tetto semovibile. Ma il progetto fu bocciato perché troppo moderno rispetto alle linee fasciste del Foro Italico. Allora fu ridisegnato come un grosso parallelepipedo di marmo bianco. Ma anche questa versione non andò bene agli uomini dell'allora nascente potere alemanniano perché troppo massiccio. Oggi finalmente è calato il mistero sulla forma del nuovo stadio del tennis della Capitale.

Il nuovo stadio centrale del Tennis di Roma, sorto al posto del vecchio impianto a legno lamellare presente fino a due anni fa, è stato ufficialmente presentato alla stampa questo pomeriggio. La nuova struttura si presenta come una bianchissima e curvilinea arena da 10.400 posti costata 28 milioni di euro. Un incompleto, al momento, perché ancora carente di quella copertura esterna la cui assenza mostra lo scheletro d'acciaio dell'impianto e perché carente del tetto che "probabilmente" arriverà nei prossimi anni.

Il nuovo stadio sarà pronto per la prossima edizione degli Internazionali di Roma che si apriranno sabato 24 aprile e si concluderanno domenica 8 maggio, anche se alcune aree non saranno ancora completate definitivamente. E questa è una buona notizia. Restano, però, i tanti dubbi per l'assenza di trasparenza lungo tutto l'iter realizzativo: dalla forma finale che avrebbe assunto l'impianto fino alle vicende legate alla cricca di imprenditori che voleva fare affari dopo il terremoto abruzzese e che aveva allungato la mano anche sul nuovo stadio romano. Tanto è vero che l'appalto per il nuovo centrale della Capitale è finito da tempo sotto inchiesta.

Foto: Adnkronos

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: