Trova il Facebook dei morti al Verano e porta via le foto-ritratto dai loculi


Quando la cronaca sarebbe un ottimo spunto per un nuovo episodio di Dylan Dog. Scenografia, manco a dirlo, il cimitero del Verano.

Un uomo di quarant'anni suonati è stato scoperto a rubare sistematicamente delle immagini da lapide, dalle tombe e dai loculi del grande camposanto romano. Tutte le "migliori" che trovava. Quello che fa più rabbrividire non è tanto il fatto che lo facesse tout court, ma che lo facesse "per trovare la donna ideale", come ha dichiarato all'atto della denuncia, ad opera dei carabinieri di San Lorenzo, solo dopo aver ritrovare una decina di ritratti nell'appartamento dell'uomo.

So che è molto macabro dirlo, ma era come se avesse trovato il social network ideale (un vero e proprio sinistro Facebook) nella vita dei morti invece che in quella reale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: