Mai parlare troppo presto: l'Aida fischiata a Milano

La scala di MilanoPiccolo smacco per i nostri amici meneghini, all'esordio pubblico dell'Aida dopo la prima dello scorso 7 dicembre: uno spettacolo - quello dell'abbandono del palco da parte del tenore Roberto Alagna, interprete di Radames - che più che operistico è sembrato... da sceneggiata napoletana.

Fischiato dalla platea (forse a causa delle sue dichiarazioni alla stampa sulla competenza musicale del pubblico), Alagna ha abbandonato lo spettacolo nel bel mezzo della rappresentazione, subito dopo l'aria "Celeste Aida", per essere sostituito da un impreparato Antonello Palombi in jeans e camicia nera. "Ho cantato in tutto il mondo e ho avuto successo, ma di fronte al pubblico di questa sera mi sembrava di essere fuori dal mondo" ha dichiarato poco dopo alla stampa il "fuggitivo", che evidentemente ha perso il pelo ma non il vizio.

Una figura non proprio eccelsa, insomma, quella fatta dal Teatro della Scala di Milano. E pensare che proprio pochi giorni fa s'erano pregiati del primo posto nella classifica del mensile "Classic Voice", classifica che vedeva all'ultimo posto proprio il nostro vituperato Teatro dell'Opera. "Lirica: Milano straccia Roma": cosa diranno ora, i nostri amici di 02blog?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: