Papa Francesco: come i Santi Pietro e Paolo, siate credibili

Prima solennità dei Santi Pietro e Paolo per Papa Francesco, che come ormai sappiamo, tra i suoi tanti compiti adora svolgere quello del vescovo di Roma. La giornata, come sempre, è fitta di appuntamenti: si comincia con la Messa in Basilica durante la quale impone il pallio a 35 vescovi, gesto liturgico che si avvale del segno tangibile della comunione di tutti i presuli con il vescovo di Roma, e quindi con la Chiesa universale. Per riceverlo sono arrivati da tutto il mondo.

E un tutt’uno si deve essere anche con il discepolo Pietro e l’apostolo Paolo – dice il Papa nell’omelia – che oltre a essere i patroni di Roma sono anche esempi per tutti, a partire da chi è impegnato direttamente nell’attività pastorale. Ecco, quindi, che il Santo Padre conduce una riflessione incentrata sulla parola “confermare”: confermare nella fede, come Pietro, che sulla pietra indicata da Gesù ha edificato la Chiesa del Padre; confermare nell’amore come Paolo che affronta la battaglia estrema del martirio con un’arma vincente: il messaggio di Cristo e, come lui, il donare tutta la propria vita agli altri; confermare nell’unità, come i vescovi del mondo, uniti, pur nelle differenze, sulla strada di Cristo.

Forse non tutti sanno che San Pietro e San Paolo vengono festeggiati lo stesso giorno perché proprio il 29 giugno, sebbene a molti anni di distanza, subirono il martirio a Roma, città che in pratica è fondata sul sangue versato dai due. Lo ha ricordato, Papa Francesco, nel corso della preghiera dell’Angelus, in cui ci ha invitato a raccogliere la testimonianza dei due Santi: come Pietro farsi conquistare dalla Grazia che Gesù sprigiona; come Paolo sperimentare su di sé la Buona Novella, cioè che Cristo non è morto, ma vivo, perdona e ama chi lo segue.

Quindi chiunque, cominciando proprio dal vescovo di Roma, deve essere credibile, edificare la Chiesa senza risparmiarsi e dare a tutto e a tutti l’amore che gli viene richiesto. Dopo aver ascoltato queste parole, le ennesime che il Papa ci ha regalato, anche i colori dell’infiorata sembrano impallidire e persino la girandola di piazza San Pietro pare spegnersi di fronte alla forza dell’annuncio.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail