Pizza al taglio a Roma - La più buona è quella del Tagliapizza a Borgo


L'avevo mangiata per la prima volta nel locale storico di via della Magliana. Al tempo la mia preferita era la "Pizza bianca ripiena di ciauscolo e stracchino". Ora la ritrovo a Borgo, nella sua nuova sede, dove prendo sempre quella "Bufana e funghi chiodini". Per la serie "le pizzerie al taglio di Roma" vi parliamo oggi de "Il Tagliapizza" di via del Mascherino, più noto come la pizza la taglio di Pino Arletto.

Secondo me il Tagliapizza è indubbiamente una delle pizzerie al taglio più buone della Capitale. A stabilirlo, però, non sono solo le mie papille gustative ma anche quelli degli esperti del Gambero Rosso. Pino Artletto, oltre ad aver vinto decine di concorsi nazionali, è infatti stato recensito con ottimi voti nelle edizioni della guida del Gambero rosso del 2007, 2008 e 2009. "La pizza di Pino - si legge nell'ultima edizione - tanto lo conoscono tutti così, è ormai una certezza. A ora di pranzo è quasi impossibile non trovare il pienone, ma vale davvero la pena aspettare".

Ampia e gustosissima la scelta di pizze che vi veranno servite, se resterete a mangiare nel locale, rigorosamente su tavolette di legno. Oltre 100 le varianti, tutte preparate con 48 ore di lievitazione naturale. Si va dalle classiche "Mozzarella di bufala-pomodori pachino freschi e basilico", "Insalata di pollo" o "Chiodini e bufala affumicata" alle curiose "Porcini trifolati e purè di patate al pepe bianco", "Margherita con pesto e pecorino sardo stagionato" e "Ripiena con ciauscolo e stracchino" fino alle romanesche "Amatriciana", "Arrabbiata", "Fagioli pomodoro pancetta e trippa al pecorino". Questi gli indirizzi: nuova sede via del Mascherino 59-61. Vecchia sede: via della Magliana 128/a. Qui altre info.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: