‘I Mercati della Tradizione’: quella Popolare di Roma

I Mercati della Tradizione

Dopo il mercato di Testaccio, Andrea Doria al Trionfale e quello di Ostia Appagliatore, giovedì 25, venerdì 26 e sabato 27 marzo "I mercati della tradizione" faranno tappa in quello di Ponte Milvio, e giovedì 1, venerdì 2 e sabato 3 aprile in quello di Parioli.

Un viaggio nei mercati rionali della città, per andare alla scoperta delle antiche tradizioni della capitale, insieme a prodotti e sapori della cucina tipica, antichi mestieri, artigiani e stornellatori, senza dimenticare i bambini intrattenuti con palloncini colorati, gadget e la caccia al tesoro ‘Trova la nostra mascotte’.

Incuriosita dall’iniziativa che punta sulle tradizioni popolari e sul folklore, come risorsa culturale ed economica, mi sono rivolta direttamente agli organizzatori, che mi hanno confermato come e quanto "Il progetto punta a rendere il mercato anche un luogo di incontro dove riscoprire tradizione e genuinità, per cui non più solo un posto dove fare la spesa, ma anche un ambiente amichevole".

I Mercati della Tradizione
I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione

Dopo aver letto qualche recensione su testate come “Il Messaggero, ”Repubblica” o ”Il Tempo”, e aver fatto un salto sul sito e sul facebook, l’iniziativa sembra aver beneficiato anche della promozione di volantinaggio mirato nelle zone limitrofe ai mercati, oltre a gadget come presine, shopper per fare la spesa, e palloncini, tutti brandizzati con il logo del Comune di Roma, Assessorato alle Attività Produttive al Lavoro e al Litorale, e dei Mercati della Tradizione.

Il supporto di uno stand e del personale qualificato di hostess e driver, hanno reso il progetto ancor più entusiasmante. Una mascotte di gommapiuma a forma di cuoco gigante che gira all’interno dei mercati, racchiude quel carattere elettrizzante fatto di tradizione e territorialità che hanno trasformato riti e usanze della vita popolare in quelle che oggi possiamo definire importanti risorse culturali ed economiche, uno stornellatore di canti romani con chitarra e mandolino, un artigiano che impaglia sedie, un intagliatore di frutta hanno regalato sorrisi e momenti piacevoli.

I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione

Riguardo il successo dell’iniziativa …

Fino ad oggi possiamo contare più di 5000 visitatori che ci sono venuti a trovare spinti dalla curiosità che il passaparola ha suscitato. Molti passanti sono incuriositi dalla musica che suona, dalla mascotte che gioca con i bambini, dalle hostess che regalano gadget, dai palloncini che volano e dallo stand ricoperto da colori e scritte.

Hanno apprezzato tutti i consigli di cucina e l’allegria trovata soprattutto dai giovani che hanno collaborato alla realizzazione del progetto. I bambini sono stati i protagonisti dell’animazione.

Il nostro stornellatore, ha suonato e cantato per l’intera mattinata canzoni richieste dalle signore, dagli esercenti, dai passati incuriositi fino ad improvvisare un tango argentino ballato da una massaia dalle origini sudamericane con la mascotte in mezzo alla piazza.

I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione I Mercati della Tradizione

Se siete curiosi e avete voglia di approfondire la cosa, da domani potete fare un salto al nuovo mercato di Ponte Milvio, situato nella struttura polivalente e multi livello di Via Riano.

  • shares
  • Mail