Manifestazione del PdL il 20 marzo a Roma: dove vanno? Cosa vogliono?

Pdl

"L’amore vince sempre sull’invidia e sull’odio": questo è il motto della manifestazione indetta dal Popolo delle Libertà per sabato 20 marzo 2010 a Roma, in Piazza San Giovanni in Laterano. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi insieme ai 13 candidati a presidente di Regione sottoscriveranno davanti alle persone in piazza e a tutti gli italiani il "Patto per le Regioni", una serie di impegni di programma alla vigilia delle elezioni del 28 e 29 marzo.

Il 'Patto' (vi ricorda qualcosa?..) prevede impegni come la realizzazione immediata del "Piano Casa" previsto dal Governo nazionale, meno burocrazia per le imprese (la famosa proposta della possibilità di aprire una impresa in un solo giorno), la realizzazione di più piste ciclabili e di aree verdi, la lotta all’inquinamento, la progressiva riduzione dei tempi di attesa per gli esami clinici e molto altro ancora.

Una sorta di 'programma bis', integrato a quello dei candidati, ma soprattutto a quello del nome di punta per la Regione Lazio: Renata Polverini, che ha già ben 60 punti da rispettare se riuscirà ad essere eletta. D'altronde l'intento dichiarato è quello di passare "Dal Governo del fare alle Regioni del fare": rispolverando uno slogan che aveva conquistato l'elettorato già in precedenza. Finiranno tutti esausti prima ancora di iniziare?

A exit-poll, scrutatori e chi si recherà a votare, l'ardua sentenza. Intanto vediamo dove vanno i manifestanti del PdL. Il programma della manifestazione prevede la partenza alle ore 15 di due cortei: rispettivamente da Circo Massimo e da Largo dei Colli Albani, che confluiranno intorno alle 17 in Piazza San Giovanni in Laterano, dove a quel punto avrà luogo l’intervento di Silvio Berlusconi. La conclusione della manifestazione è prevista entro le ore 19.00. Due ore di comizio. Già: c'è tanto da fare.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: