Ferisce uno studente con una pistola giocattolo, sparando dalla finestra del suo albergo


Gioco di ruolo molto pericoloso per un 39nne, che ha sparato verso dei passanti con una pistola giocattolo (a gas, però, di quelle che fanno parecchio male).

L'uomo si trovava alla finestra di un albergo in via Amendola, in zona Termini e ha preso di mira degli studenti in gita scolastica, sparando 4 colpi di uno uno è andato a segno, ferendo all'orecchio un ragazzo di 15 anni che, per lo spavento, si è accasciato a terra, ed è stato poi giudicato guaribile in una settimana dal personale del Pronto Soccorso. Nei dintorni della stazione Termini non sono pochi i rivenditori di abbigliamento "militarizzante" e di armi come quella.

Il tipo aveva in camera documenti falsi, oltre a 600 munizioni in metallo (non in plastica, com'è più consueto) e svariate bombolette di gas per la ricarica della pistola, da cui aveva sapientemente asportato il cerchietto rosso che la identifica come arma "giocattolo". Che voleva fare? Progettare una rapina o giocare a James Bond per un altro po' (la stanza d'albergo, i documenti falsi, la segretezza, la cretineria)?

  • shares
  • Mail