Via Toscani: la prima strada sociale a Roma


A guardarla sembra una strada come tutte le altre, solo un pizzico più anonima e trafficata: palazzi altissimi che sembrano toccarsi alla sommità, macchine in tripla fila a causa del parcheggio impossibile, ragazzi che tornano da scuola, signore che vanno a fare la spesa.

Siamo nella parte più popolare di Monteverde, quartiere semicentrale di Roma, in via Antonio Toscani: la strada con il cuore grande. Sì, perché proprio lei è diventata, già da qualche anno, la prima ‘strada sociale’ di Roma. Che significa? Che qui si dà particolare attenzione all’economia sociale. Come? Ospitando lungo due marciapiedi ben 10 servizi sociali e 4 attività commerciali.

A promuovere tutto questo è stata la società cooperativa sociale Agorà, presente in via Toscani con il ‘C’entro’, che da tempo si occupa dello sviluppo delle imprese sociali e della rimozione del disagio delle categorie svantaggiate.

È così che facendo una passeggiata s’incontra, al civico 11, ad angolo, la bottega dell’equo e solidale ‘360° Sud’. Qui, oltre a trovare i classici prodotti artigianali e alimentari, comprese uova di Pasqua e colombe, anche una vasta libreria tematica su diritti umani ed economia sostenibile, un punto di ristoro interno che utilizza la stessa merce in vendita, e una sala polivalente a disposizione per eventi culturali o feste per bambini.

Se avete voglia di una pausa gustosa in allegra compagnia, c’è, al civico 61, ‘Profumo di caffè’. Qui una vasta selezione di panini, insalate e piatti di pasta che cambiano perché prendono il nome del primo cliente della giornata. Ci si può rinfrancare con una bella ‘juanita’, spremuta di arance fresche arricchita con miele, e deliziare, all’ora dell’aperitivo, con un ‘canchanchara’, long drink tipico di Trinidad.

Per chi deve fare un regalo particolare a una persona cara, di fronte, al numero 64, c’è il negozio ‘Cose dell’altro mondo’ che vende oggetti curiosi provenienti da canali di commercio alternativo e tradizionale, spesso confezionati nei Paesi più poveri. Qui a servirvi troverete disabili mentali e fisici, in coerenza con il significato dell’impresa sociale.

Infine, per una spesa veloce, potete andare da Zighinì, civico 68, cooperativa integrata di prodotti biologici gestita da due simpatiche ragazze diversamente abili. Frutta e verdura fresche, alimenti senza glutine e l’interessante iniziativa delle cassette di prodotti in promozione che cambia ogni settimana. Potete chiedere un preventivo per catering e rinfreschi.

Foto | roby e 360° Sud

Via A. Toscani, la prima \'strada sociale\'
Il \'C\'entro\' di Agorà
Comprare la verdura da \'Zighinì\'
fare un regalo da \'Cose dell\'altro mondo\'
La bottega equa e solidale \'360° Sud\'

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: