Il Campidoglio presenta: la nuova licenza a punti per baristi e ristoratori


Per mettersi in pari col resto d'Europa in materia di liberalizzazione delle licenze per bar e ristoranti, il Consiglio Comunale ha escogitato un sistema a punti che rivoluzionerà la vita dei baristi della Capitale. Lunedì il nuovo regolamento sarà votato in Campidoglio.

Per aprire un bar nel centro storico, ad esempio, sarà necessario totalizzare 170 punti; per uno nella "città consolidata" 150; per uno fuori dal Raccordo 140. I criteri per ottenere i suddetti punti sono (in ordine sparso):

"qualifica professionale del titolare dell'attività, caratteristiche della struttura, livello di pulizia delle cucine e dei bagni, certificazioni di sicurezza sul lavoro, insonorizzazione della struttura, assenza di barriere architettoniche, presenza di parcheggi, disponibilità di menù in doppia lingua".

Non avete idea quanto sarebbe interessante se, come per le patenti di guida, i punti in questione si potessero perdere, oltre che guadagnare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: