Allerta maltempo, nell'hinterland romano neve e ghiaccio

cane

Nonostante il pallido sole che si affaccia a intermittenza stamattina, prosegue l'emergenza maltempo anche per la Capitale e dintorni. E se il Campidoglio avverte di aver allestito già un piano di emergenza per l'eventualità della neve, la Protezione civile ha schierano 200 uomini nel territorio dei Castelli romani.

L'Anas intanto ha annunciato di aver aperto un'inchiesta per i disagi riportati dagli automobilisti rimasti bloccati da ieri pomeriggio sull'A24 Roma-L'Aquila, e che hanno denunciato ore di fila senza assistenza al freddo.

Ieri notte poi, causa maltempo, incidente sul trenino Roma-Ostia, con il macchinista trasportato al Pronto soccorso in codice rosso.

Il maggiore rischio rimane quello della neve, caduta sulle strade della provincia di Roma, in particolare ad Ariccia, Montegiovine e Velletri, oltre che nei paesi compresi tra la valle dell'Aniene la via Prenestina (Mandela, Roccagiovine, Pisoniano, Saracinesco, San Vito Romano).

Spazzaneve in azione nella Tuscia, e intorno a Viterbo, nei comuni di Montefiascone, Acquapendente, Ischia di Castro, Cellere, Valentano. Gelo e possibili nevicate anche nella zona di Allumiere e Tolfa. L'allerta maltempo a Roma e nel suo hinterland continuerà per ulteriori 24 ore, come comunica la protezione civile.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail