Olimpiadi 2020, Roma ci prova - Ecco dove si svolgeranno le discipline. Nella Capitale un nuovo Parco Olimpico ed un parco fluviale


Un grande parco fluviale a Roma Nord. Il Parco Olimpico a Tor Di Quinto. L'atletica ed il nuoto al Foro Italico, il basket e la boxe all'Eur, la pallavolo e la ginastica a Tor Vergata, il Rugby al Flaminio, il beach volley al Circo Massimo, la scherma, la lotta ed il Judo negli spazi della nuova Fiera di Roma. Il Calcio all'Olimpico ma anche in altre città a partre da L'Aquila. Sono solo alcune delle caretteristiche del progetto di Roma 2020, il dossier preparatorio con cui la Capitale vuole ottenere la candidatura italiana, e poi, vincere la competizione mondiale in vista delle Olimpiadi del 2020.

Il progetto Roma 2020 è stato presentato ufficialmente oggi all'Auditorium dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Per la prima volta, dunque, è stata resa nota la collocazione di tutte le discipline, il costo dell'operazione e le novità urbanistiche. In particolare il budget per la candidatura sarà di 42 milioni, gli investimenti 1,9 miliardi e l'indotto 13 miliardi di ulteriori investimenti. 33 gli impianti già esistenti, 5 quelli da costruire e 4 quelli che saranno temporanei.

Grande attenzione è stata data al grande parco fluviale del Tevere ed al parco olimpico. Il progetto prevede la riqualificazione a parco delle rive e di ampie zone limitrofe per 500 ettari totali, la navigabilità di tratti di fiume, la costruzione di un nuovo depuratore interrato a Grotta Rossa, piste ciclabili e collegamenti diretti con villa Glori e villa Ada. Ancora poche informazioni sugli interventi infrastrutturali per la mobilità. Alemanno ha però detto che "le Olimpiadi saranno un acceleratore di progetti già previsti nel decennio 2010-2020" come le metro C e D. Seguono un'immagine del Parco fluviale e la lista dei luoghi destinati ad ospitare le diverse discipline.

Questa nel dettaglio, la collocazione delle discipline. L'area del Foro italico ospiterà l'atletica, la finale maschile del torneo di calcio, ed il nuoto. A Tor di Quinto, assieme al villaggio olimpico da 18.000 atelti, saranno ospitate alcune gare ippiche ed il Tennis mentre a Saxa Rubra sorgerà il villaggio Media per 5000 giornalisti. Ed ancora: il Flaminio ospiterà il rugby e la finale di calcio femminile, piazza di Siena l'equitazione, il Circo Massimo il beach volley, la zona dell'Olgiata il golf, quella di Settebagni la canoa ed il canottaggio e la nuova Fiera di Roma ben 12 discipline tra cui la scherma, lo judo ed altre forme di lotta, i pesi, il tennis da tavolo, il ciclismo al coperto. All'Eur, infine, saranno disputate gli incontri di pugilato ed il basket, ad Ostia la vela ed il nuoto all'aperto mentre nell'area di Tor Vergata la pallavolo, il trampolino, e la ginnastica artistica.

"Presenteremo importanti novità per i Giochi 2020 - ha spiegato il sindaco - a partire dagli impianti di Tor Vergata, che saranno visti per eventi pubblici per la prima volta. In più la creazione del parco olimpico e di quello fluviale implicano uno sforzo di progettazione molto forte con elementi fortemente innovativi. Avranno un valore incredibile e saranno ricchi di opere architettoniche fortissime e segni monumentali importanti. Il parco fluviale permetterà inoltre una grande riqualificazione ambientale".


  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: