Roman tastes: il futuro è l’India


Si chiamano ‘Roma tastes’ e il loro simbolo, inequivocabile, è un Colosseo stilizzato: sono caffé, olio, formaggio, vino, salse e condimenti, tutti prodotti che, secondo uno studio di Federlazio, hanno enormi possibilità di sfondare sul mercato asiatico.

Sempre secondo i dati, il futuro è costituito dall’India, Paese in cui quella italiana è la seconda cucina etnica più richiesta dopo la cinese: sia nei grandi alberghi di clientela internazionale, sia nella grande distribuzione alimentare.

Il consorzio per l’export di Federlazio, denominato appunto ‘Rome’, abbandonerà dunque il tradizionale mercato statunitense per quello indiano, per il quale, però, andranno studiati nuovi modelli di marketing specifici e rispettosi della cultura. È già stato aperto un contact point a Mumbai grazie al quale le piccole e medie imprese romane intraprenderanno il loro percorso di internazionalizzazione.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail