La Corte d'Appello non accetta il ricorso: Pdl escluso dalle regionali a Roma - Ma ora si va al TAR

La lista Pdl Roma è fuori dalle elezioni. Il ricorso è stato respinto ma si andrà al Tar. Buone notizie per la Lista civica Polverini, riammessa senza riserva nelle cinque province del Lazio. Attesa per il Listino del presidente, senza il quale la Polverini non può essere candidata: la decisione è attesa nelle prossime 24 ore.

Queste le novità relative alla vicenda delle esclusioni delle liste del centro-destra in vista del voto del 28 e 29 marzo. La vicenda più delicata e complessa, ovvero l'esclusione della lista del Pdl-Provincia di Roma, è quella che si trascinerà sicuramente più di tutte. "Prendiamo atto della decisione dei giudici. Adesso il Pdl farà ricorso al Tar - ha detto a tal proposito Renata Polverini dopo la bocciatura del ricorso da parte della Corte d'appello - Li siamo fiduciosi che le cose andranno diversamente". E se così non fosse, è il ragionamento nel Pdl, c'è ancora il Consiglio di Stato.

Ancora 24 ore sono invece quelle che mancano per la decisione della Corte di Appello sul listino. L'Ufficio centrale elettorale ha ricevuto il ricorso ieri mattina e potrà rifletterci su fino a domani. Da Pdl si dicono fiduciosi, almeno quanto lo erano sulla questione della lista Civica Polverini riammessa ieri sera. Intanto una battuta del leader de La Destra, Francesco Storace, la dice lunga sui veri responsabili del pasticcio: "Spero che quelli del Pdl la smettano di far danni sulle procedure... I Radicali violenti in tribunale? Sarebbe un caso più unico che raro, io uno menato dai Radicali in vita mia non ho mai visto"...

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: