Roma per L'Aquila: oltre 200.000 euro per ricostruire "vite"

Continuando a concretizzare l’impegno di Roma per L’Aquila, nel corso della visita al capoluogo abruzzese di sabato scorso (nel video), il sindaco Alemanno ha presentato le iniziative del Campidoglio per la ricostruzione della città sconvolta dal sisma il 6 aprile 2009, che beneficeranno di oltre 200 mila euro.

Di questa cifra, 109mila euro donati dai romani sul conto corrente aperto dopo il terremoto, serviranno a realizzare e attrezzare l’unità di crisi dell'Arcidiocesi aquilana, dove decine di tecnici potranno lavorare alla stima e al recupero dei 426 monumenti danneggiati.

100mila euro offerti della Fondazione Museo Nazionale delle Paste Alimentari di Roma, serviranno invece a restaurare ed allestire un centro culturale e di aggregazione nel quartiere La Torretta, vicino all'uscita L'Aquila Est dell'autostrada A24, un quartiere periferico popolato da un grande numero di sfollati che a causa del terremoto hanno perso molto più di case ed edifici, e hanno bisogno di ogni genere di sostegno per affrontare la ricostruzione di intere vite.

Secondo voi in momenti del genere, dopo aver perso molto più di quello che si crede di poter perdere, di cosa si ha più bisogno per continuare o ri-cominciare a vivere e 'costruire'?

  • shares
  • Mail