L' inferno non esiste? A Tor Bella Monaca, in teatro, Lattuada e Tamaro provano a rispondere

l'inferno non esiste presentazione

"L’inferno non esiste?". Non andate a chiederlo a Yahoo, provate a trovare una risposta a teatro. Sabato 6 e domenica 7 marzo al Teatro Tor Bella Monaca debutta in prima nazionale assoluta Laura Lattuada, diretta da Matteo Tarasco, con due storie di Susanna Tamaro.

L'inferno non esiste e Di nuovo lunedì raccontano due vicende di due donne che subiscono violenza nell’ambito familiare. Due storie molto diverse, che hanno per comune denominatore il dolore, la paura di confessare, ed infine la speranza che il racconto possa in qualche modo aiutare chi ascolta.

Alla presentazione dell'opera teatrale, nella bellissima e severa cornice dell'oratorio cinquecentesco nella confraternita dei Bergamaschi a Roma, il regista Tarasco ci ha tenuto molto a sottolineare l'esigenza di recuperare nel teatro questa forma emozionale di scuotimento del pubblico di fronte alla tragedia. Ha scomodato Ibsen per la passione con cui ha scoperto ed abbracciato le storie della Tamaro.

La scrittura di Susanna, pacata e crudele, offre all’interprete, Laura Lattuada, l’opportunità, come lei stessa ha dichiarato, di farsi voce di un dramma vissuto in silenzio da tante donne e per provare, come scrive la Tamaro, ad "offrire la luce dove si teme il buio".



Lo spettacolo è promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in un teatro, quello di Tor Bella Monaca, che diviene simbolo di questa nuova speranza d'illuminazione. L'ingresso è gratuito.

L\'inferno non esiste presentazione alla stampa

  • shares
  • Mail