Sanzioni più severe e nuovo piano tariffario per i taxi di Roma

tassisti a termini

Chi di noi è abituato a prendere spesso il taxi farà bene a memorizzare i cambiamenti decisi ieri dal Comune di Roma per le tariffe delle auto bianche e il nuovo regolamento previsto in caso di violazioni, in modo da poter contestare eventuali scorrettezze .

Allora, la prima buona notizia è che - nel regolamento approvato dalla Commissione consultiva taxi, che deve passare al vaglio di Consiglio e Giunta - viene abolita la 'tariffa 2'. Si tratta dell'opzione che consentiva una maggiorazione del prezzo della corsa (ad azionamento manuale) per le corse lunghe e periferiche (ricordate la corsa a più di 100 euro?)

Si hanno più severe sanzioni per chi viene beccato a gonfiare le tariffe o in altro tipo di violazioni (si arriva alla sospensione o alla revoca della licenza).

Viene abolito l'aumento di 2 euro per i taxi in partenza da Termini e prevista una riduzione per le core semiperiferiche, e ol ripristino dello sconto del 10 per cento nelle corse notturne quando il passeggero sia donna (sola).

C'è però un 'ritocco' al rialzo per le corse brevi (ma solo entro 5 chilometri dal centro storico) e delle tariffe da Fiumicino (45 euro) Ciampino (35) e Civitavecchia (120)

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail