Un Flaiano a Roma (1910/1972): Ennio Flaiano celebrato nella capitale dal 5 all'8 marzo 2010

Flaiano_Fellini_Ekberg_1960

A cento anni dalla nascita di Ennio Flaiano, affermato e brillante umorista, giornalista, letterato, critico teatrale e sceneggiatore, oltre che illustre testimone della Dolce Vita romana, come delle vie trafficate e dei cantieri della città che amava e odiava, sarà proprio la capitale ad ospitare una serie di celebrazioni con Un Flaiano a Roma (1910/1972).

Venerdì 5 marzo alle ore 17.00, l’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale, ricorderà il letterato portando nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, testimoni, intellettuali, critici e artisti italiani, da Lina Wertmüller a Carlo Lizzani, da Paolo Mauri ad Alain Elkann, da Italo Moscati a Giosetta Fioroni, da Raffaele La Capria a Daniele Protti, da Giovanni Sedita a Giuseppe Giannotti.

Nel corso del pomeriggio Lino Capolicchio leggerà alcuni brani dell’Autore, mentre un video di immagini inedite di Flaiano a cura di Mauro Canali e Mirella Serri con la collaborazione di RAI Storia, sarà proiettato insieme alle interviste a Giovanni Russo e a Tonino Guerra.

Dal 5 all’8 marzo la Casa del Cinema dedicherà invece a Flaiano una ricca rassegna di film da lui sceneggiati. Villa Borghese di Gianni Franciolini, I vitelloni di Federico Fellini, Parigi è sempre Parigi di Luciano Emmer, La Cagna di Marco Ferreri, , 8½ di Federico Fellini, Il bidone di Federico Fellini, Fantasmi a Roma di Antonio Pietrangeli, La Notte di Michelangelo Antonioni.

Lunedì 8 marzo chiuderà la rassegna la proiezione di Tempo di uccidere di Giuliano Montaldo, tratto dal romanzo omonimo di Ennio Flaiano, preceduta alle ore 16.00 dall'incontro con il regista, condotto da Enrico Magrelli, con la partecipazione di Giuliano Compagno, Masolino D’Amico e Fabrizio Natalini.

Foto: Wikipedia

  • shares
  • Mail