Via "mejo de niente", l'ironia della toponomastica romana a Colle degli Abeti

Via mejo de niente in costruzione nel quartiere di Roma Est Colle degli Abeti

Grazie all’ironia dei romani scatenata dalle situazioni paradossali e niente affatto rare, la toponomastica della capitale sta per arricchirsi di via “meglio di niente” o se preferite "mejo de (g)niente".

La nuova via, collegherà alla Nuova Ponte di Nona il quartiere ‘invisibile’ Colle degli Abeti, dove tante abitazioni consegnate e già abitate, sono ancora prive di servizi essenziali come acqua, luce, fogne, numerazione civica, strade e vie, tranne questa ovviamente.

Capirete perché una strada ‘mejo de (g)niente’ (nell’immagine pubblicata sul sito del comitato di quartiere), deve essere sembrata un’ironica ma magra vittoria, per chi dal 2005 ha investito tutti i risparmi o sta pagando il mutuo, per un’abitazione dove non può risiedere e ancor meno abitare.

Senza parlare di tutti quelli che sentono di aver ‘sprecato’ l’unica possibilità di usufruire delle agevolazioni del II° P.E.E.P. (le cosiddette 167) della periferia est di Roma, nelle quali rientra la Zona Castelverde b4 in questione. Come dire meglio ridere per non piangere...

  • shares
  • Mail