Buche stradali: in arrivo multe per aziende che fanno male i lavori


Eh sì, il sindaco Alemanno aveva annunciato tolleranza zero e ora è arrivato il momento di mettere in pratica i buoni propositi: le aziende che saranno scoperte a eseguire male i lavori sul manto stradale a Roma incorreranno in multe salate, fino a 500 euro, che potranno essere ripetute anche per lo stesso lavoro a distanza di 10-15 giorni se non vi verrà posto rimedio.

Una misura dovuta in una città che conta migliaia di motociclisti e non tutti giovanissimi, che guidano con il pericolo costante di cadere o, nella migliore delle ipotesi, di rovinarsi la schiena con i continui scossoni. Il Campidoglio viene loro in aiuto, dopo aver calcolato che il 90% dei dissesti sono causati da lavori fatti male e dopo che l’anno scorso aveva varato il piano sui cantieri stradali, ripartendoli tra più ditte.

Stanco di subire cause legali (585 nell’ultimo anno) di cittadini inciampati o volati giù dalle due ruote, il Comune aveva già stanziato 9 milioni di euro per il ‘rattoppamento’ dell’asfalto, ma ora fa di più: oltre a mettersi a spiegare, con apposita ordinanza, come devono essere effettuati i lavori suddividendo le strade per pavimentazione (asfalto o selciato) e per larghezza (superiore o inferiore a 10 metri), da venerdì 26 febbraio partirà il sistema centrale di gestione per segnalare i problemi ma anche per verificare lo stadio dei lavori di scavo.

Se ancora qualcuno farà il furbo, verranno tolte le autorizzazioni alle singole ditte non ritenute idonee. Altro problema della viabilità spicciola romana, poi, si sa, sono i sampietrini: un tema che divide la popolazione tra nostalgici e pragmatici, ma forse, soprattutto, tra chi viaggia su due ruote e chi su quattro. Eclatante il caso della ripavimentazione di via Nazionale, scoppiato qualche anno fa. Ma di strade dissestate, a causa di sampietrini e buche, ma anche di radici che emergono e tubi posati male, la città è piena, dal centro alle periferie. Diteci la vostra nel sondaggio che segue.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: