"Ritratti di Famiglia" all'Instituto Cervantes di Roma

Ritratti di Famiglia Instituto Cervantes di Roma

Se le “famiglie italiane” come quelle in mostra a Palazzo Valentini, contemplano una pluralità di etnie e culture, è proprio il concetto di famiglia che va rivisto alla luce degli enormi stravolgimenti che hanno investito ogni aspetto dell’esistenza.

I nuovi nuclei familiari, sensibili alla diminuzione della natalità, all’invecchiamento della popolazione, al cambiamento di ruolo per uomini e donne, all’emigrazione, contemplano una gamma infinita di varianti, dalle famiglie miste a quelle gay, da quelle monoparentali a quelle classicamente tradizionali.

Nuclei di persone composte da padri e madri soli, separati o mai sposati, anziani, bambini adottati, figli cresciuti, individui progressisti ed eterogenei, cani, gatti e nani da giardino (in netta maggioranza tra le amici domestici), come quelli in mostra all'Instituto Cervantes di Roma con Ritratti di Famiglia, da oggi al 26 marzo.

Ritratti di Famiglia all'Istituto Cervantes di Roma
Juan & Joseba e Cristina © Vicente López Tofiño Juan Manuel Ballesteros e Nicole Palacios con la figlia Ana © Juan Manuel Díaz Burgos Irma e Bea © Vicente López Tofiño Rafa, Guillermo, Miryam y Andrés © Juan Manuel Castro Prieto

Una carrellata di immagini scattate nel 2007 dai fotografi Vicente López To­fiño (Cuenca, 1949), Raúl Ortega (Città del Messico, 1963), Juan Manuel Díaz Burgos (Cartage­na, 1951) e Juan Manuel Castro Prieto (Madrid, 1958), che restituiscono la pluralità ed estrema varietà dei modelli familiari presenti nella società spagnola attuale (dove sono state scattate le fotografie) come in qualsiasi altra.

Nella gallery:

María del Carmen del Valle López, maestra d’infanzia, con il figlio Pablo Sánchez del Valle e i genitori Manuel del Valle e Francisca López. Fotografati da Raúl Ortega

Juan e Joseba sposati da sei mesi dopo 14 anni di convivenza. Juan è professore di matematica e Joseba aiuto veterinario. Cristina è figlia di Joseba e nipote di Juan. Fotografati da Vicente López Tofiño

Juan Manuel Ballesteros e Nicole Palacios, sposati da cinque anni, con la figlia Ana. Fotografati da Juan Manuel Díaz Burgos

Irma e Bea, vivono a Madrid e sono sposate da 6 mesi. Irma è ecuadoriana laureata in comunicazioni audiovisive, Bea è assistente sociale. Fotografati da Vicente López Tofiño

Andrés e Myriam, sposati da 29 anni, coi figli Rafael e Guillermo. Andrés è scrittore, Myriam laureata in Filosofia. Fotografati da Juan Manuel Castro Prieto

Ma potremmo tranquillamente aggiungere anche le nostre, allargate e aperte a fratelli separati, nonni, zii vedovi, amici, singolari compagni di avventura … Anzi se mi mandate la foto della vostra famiglia, corredata di didascalia come queste, potremmo anche dedicare una bella gallery alle ‘famiglie di 06’ …

  • shares
  • Mail