La Tana della Lupa: Meno cinque, più paura

Zazà Ranieri contro Mou Lupin

La sindrome di Cagliari non è tornata, dopo essere riapparsa inquietantemente ad Atene (forse però è servita anche lei). Contro il Catania è arrivato ancora una volta il bottino pieno. Brutto, concreto, senza un una bava di rischio. Una Roma stanca, ma gagliarda, a cui basta l'acuto di Mirko. Così dopo la rapidissima guerra e pace di San Siro della notte prima, ora siamo a meno cinque.

Roba da matti. 6 punti in 3 partite succhiati al CaterpInter. Ranieri Martell-One impassibile, dopo la sparata centuriona autolesionista prima della trasferta greca, cambia mira e punta proprio sull'Europa, ma nel mirino si vede uno special bersaglio piuttosto adirato. Il campionato forse non è riaperto, ma i nervi nerazzurri sono scoperti. Già per questo a nonno Clavdio vanno gli applausi. Altro che Clouseau Del Neri.

Se fossi Moratti invece di preoccuparmi di essere "rassicurato" da Abete (per cosa?), guarderei al ritorno della solita banda biancorossonera che zitta zitta torna sempre lì sotto... Chiudo con Capitan Totti che c'è anche quando manca. Risponde alle provocazioni di Mihajlovic con la sua arma preferita, l'ironia, e dagli spalti assiste al mitico nascondino brasiliano del pallone operato a fine gara dalla Bestia e Taddei. Che spettacolo...Questo è il calcio!

  • shares
  • Mail