Rifiuti porta a porta: se sbaglia uno, paga tutto il condominio

NuoviMezziAMA

Abbiamo già seguito in più occasioni la vicenda della raccolta dei rifiuti al Centro Storico. Un'idea nata con le migliori intenzioni e realizzata con i peggiori fraintendimenti. Torniamo a parlarne perché ci sono novità. E non sono affatto buone.

Da giorni ormai sono arrivati gli 'Accertatori'. Il nome suona vagamente inquietante e più di un motivo di preoccupazione c'è. Chi sono gli 'Accertatori'? Semplice: agenti dell'AMA (per ora 55, a breve diventeranno 100) che controllano gli androni dei palazzi e, blocchetto dei verbali alla mano, multano quelli che hanno sbagliato a fare la raccolta differenziata.

I 70 mila residenti del Centro Storico, già confusi sulle modalità di smistamento dei rifiuti, hanno paura di sbagliare anche quando portano carta e plastica nelle isole ecologiche mobili. La presenza di questi 'controllori', difficilmente li aiuterà a imparare modi e tempi, minacciati non solo dalle sanzioni, ma anche da un'ulteriore postilla al regolamento.

Se il singolo sbaglia con la 'differenziata' infatti, la multa la pagano tutti. La multa è condominiale: in caso di errore, gli accertatori mettono un avviso con cui informano del mancato rispetto delle regole. Poi ripassano e, se non ci sono cambiamenti, scatta la sanzione. L'importo medio è di 100 euro. Finora sono stati consegnati circa 300 verbali.

L'AMA ci tiene a specificare che gli agenti accertatori saranno riconoscibili, per evitare i 'trucchi' di chi vuole effettuare più multe del dovuto. In attesa delle divise, gli accertatori stanno indossando delle pettorine arancioni fluo con le due bande argentate. L'importante però è che i cittadini vengano adeguatamente informati, per evitare le sanzioni e imparare un comportamento ecologico e responsabile.

Foto | AMA

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: