FR2 (Roma –Tivoli): riapre la stazione di Salone

StazioneSaloneFR2

Chiusa nell'ormai lontano 2002 per motivi di ordine pubblico, la stazione di Salone era diventata una 'terra di nessuno' perché dal vicino campo nomadi arrivavano borseggiatori e delinquenti che non solo -letteralmente- terrorizzavano i passeggeri, ma danneggiavano pesantemente lo scalo ferroviario con comprensibili problemi di sicurezza. Quando nel 2006 Trenitalia pensò di abolirla, abitanti della zona, utenti assidui e pendolari, protestarono.

La chiusura sarebbe stata, oltre che un problema per gli spostamenti, anche un grande spreco di denaro pubblico (era già stato realizzato un nuovo sottopasso per raggiungere i binari, successivamente interrato). Dopo una serie di proteste (culminata con un'assemblea pubblica nel 2007), nel marzo del 2008 sono iniziati i lavori, conclusi il 15 dicembre per restituire la stazione alle Ferrovie lo scorso febbraio.

Arriva invece il 'no' del Prefetto, sempre a causa del vicino campo nomadi e dei problemi di ordine pubblico. Nuove proteste, fino all'annuncio di questi giorni: la stazione di Salone, lungo la linea FR2, diventerà operativa a partire dal 1 aprile prossimo, creando un’importante valvola di sfogo al traffico della via Tiburtina e tornando ad essere disponibile per gli abitanti di Settecamini, Setteville, Case Rosse e per i pendolari della Ferrovia Avezzano-Tivoli-Roma.

La nuova stazione è stata realizzata secondo le caratteristiche del servizio metropolitano: marciapiedi lunghi 250 metri, nuove pensiline e, visti i precedenti problemi, telecamere che sorvegliano l’area 24 ore su 24. In via di definizione anche la costruzione di due parcheggi, uno su via di Salone ed un altro, più grande, su via Collatina all’altezza del quartiere di Ponte di Nona.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: