La linea A della metropolitana di Roma compie trent'anni

metro roma

Era il 16 febbraio 1980, e la linea A della metropolitana di Roma inaugurava la sua prima corsa. Il biglietto per il viaggio costava 200 lire, e non un euro come oggi. I vagoni erano arancioni e il nome del macchinista era Aiace Zempetti. La prima corsa partì alle 5.15 del mattino.

Sono solo alcune delle curiosità che oggi vogliamo mettere nero su bianco in occasione della ricorrenza di questo mezzo di trasporto, protagonista del trasporto quotidiano di oltre 500mila persone.

La linea A infatti è quella che attraversa il centro, e in cui si convive con le frotte di turisti che affollano giornalmente la Capitale in cerca di 'Spanish steps' o 'Barbrinii".

Ovviamente la linea A è cresciuta. E' successo in occasione del Giubileo, nel duemila, quando nel tratto Anagnina-Ottaviano sono state aggiunte cinque nuove fermate, e sono arrivate anche le nuove carrozze provviste di aria condizionata.

Poi le vetture spagnole, e il terribile incidente del 2006, in cui perse la vita una ricercatrice universitaria, Alessandra Lisi e circa 140 persone rimasero ferite.

E negli anni successivi è arrivato lo studio per prolungarne la tratta, da Battistini a Casalotti, con il progetto della metropolitana leggera tra Anagnina e Torre Angela. A partire dal 2011, la realizzazione di due stazioni, Bembo e Torrevecchia.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: