Il nido dell'Aquila: assalto e feriti a Formello

Poveri noi. Agli insuccessi sportivi e di gestione, ora dobbiamo anche assistere all'indisciplina e alla cronaca. A Formello, dove ciò che rimane della squadra detentrice della Coppa Italia si stava riunendo, è successo il parapiglia.

Un migliaio di scalmanati hanno forzato i cancelli del centro sportivo per avvicinarsi al campo sul quale era previsto l'allenamento. L'intervento e le successive cariche della polizia hanno fatto registrare il ferimento di tre persone e tanto, tanto caos. Lancio di fumogeni, atti che parevano adeguati alla guerriglia, cori contro Lotito, Tare, Ballardini.

Quest'ultimo è nell'occhio del ciclone e ritenuto (a torto) unico responsabile di una situazione sportivamente drammatica. Il presidente avrebbe già scelto il suo sostituto in Edoardo Reja, ma si aspetta le dimissioni dell'attuale tecnico e non intenderebbe esonerarlo. Ovvio: nel primo caso non dovrebbe pagargli lo stipendio. Svolte in merito sono previste in tarda serata o nella mattinata di domani.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: