Il nido dell'Aquila: poche idee ma confuse


Eccolo qui sopra, l'incubo di ogni laziale. Si chiama Maxi Lopez, e se a capo della squadra capitolina ci fosse un presidente normale e non Lotito, mai costui avrebbe siglato la rete della vittoria contro la Lazio; questo perché, probabilmente, Lopez avrebbe giocato per la Lazio.

Da decenni la Serie B non era così vicina. E il futuro è grigio, perché i neo acquisti laziali(quelli che dovrebbe salvare la baracca) non hanno brillato: il tedesco dal cognome impronunciabile ha faticato a entrare negli schemi (schemi?), Dias ha concesso il gol suddetto; giusto Biava è stato sufficiente, ma serve uno che guidi la difesa, e lui non l'ha mai fatto.

Parentesi Ballardini: possibile che uno come lui, che salvò il Cagliari e ben figurò a Palermo, sia scarso? Il pensiero è che di scarso, a Formello, ci sia una sola persona. Che purtroppo comanda.

  • shares
  • Mail