Riapre la Terrazza del Pincio, finalmente.

Terrazza del Pincio

Torneranno anche le polemiche. Lo sappiamo. Ci sono già. C'è persino chi fa strani paragoni con la Teca di Meier, ma intanto la Terrazza è tornata. Finalmente, aggiungiamo. Perché è da più di un anno che aspettavamo. Dietro ai cancelli verdi. Molti di noi si sono battuti personalmente per salvare questo posto. E per una volta ce l'abbiamo fatta. Che ora si prendano il merito Bondi e simili, ci interessa poco.

A noi, come al mitico prof. Muratore, unico (ora tutti fanno i saggi) a prestarci voce in quel Settembre caldo, interessa che siamo riusciti nel miracolo quando tutti ci davano per spacciati. Ora ci godiamo il ritorno di uno dei posti più belli e magici di Roma. La Terrazza del Pincio torna ai romani. Il primo giardino della Capitale, tutelato dalla Carta dei Giardini Storici, voluto da Napoleone Bonaparte e realizzato secondo il progetto dell'architetto neoclassico Giuseppe Valadier.



Ora si fanno cerimonie inutili e si riparla dei famosi 700 nuovi posti auto con l'allargamento del parcheggio del Galoppatoio. Tali lavori non dovrebbero iniziare prima del Gennaio del 2011. La cosa promette caos. Alemanno avrà le sue gatte da pelare. Tanto ne ha poche.

Lasciateci però adesso riempire gli occhi di Roma. Dal Pincio. Dopo aver visto per tanti mesi quello scempio devastante che solo dei pazzi potevano avallare (e non era solo Veltroni!). Eppure eccoci qui, a congratularci per la tragedia sfiorata. Salvare ormai è diventato molto più difficile che distruggere.

Ritorna la Terrazza del Pincio


  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: