Legambiente: Roma capitale del rumore


Lo aveva già detto l’Istat, secondo il quale il 47% dei cittadini del Lazio lamenta problemi relativi al rumore nella zona in cui abita, ora è arrivata la conferma di Legambiente, che con il suo treno verde ha monitorato la città dal 26 al 28 gennaio, giorni feriali e orari diurni: Roma è anche la capitale del rumore.

In ben 13 luoghi sui 15 monitorati, senza distinzioni di sorta tra centro e periferia, i decibel superano di molto il livello consentito: a passarsela peggio sono gli abitanti di piazzale Appio a San Giovanni, seguiti dai residenti di viale Europa e da quelli in via Labicana di fronte al Colosseo (che però c’hanno una vista…). Le conseguenze più gravi per la salute sono all’udito ma anche all’apparato cardiocircolatorio.

I valori massimi, poi, in 9 casi su 15, superano addirittura i 100 decibel: in pratica è come vivere all’interno di una discoteca il sabato sera. Conoscono questa chiassosa realtà sempre in piazzale Appio, a via Nazionale, pieno centro storico, e in viale Marconi all’altezza della svolta verso via della Vasca Navale, dove c’è la facoltà di Ingegneria di Roma Tre. E voi come vivete l’inquinamento acustico? Scrivetecelo nei commenti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: