Regionali: Polverini-Bonino, la campagna elettorale a portata di click


E oggi è arrivata on line anche Emma Bonino, con qualche giorno di ritardo e tante polemiche in meno sulla sua antagonista alle prossime Regionali del Lazio, Renata Polverini. La Bonino ha inaugurato la sua campagna elettorale nella sede del comitato che porta il suo nome, nel cuore di Trastevere, con una videochat sul sito boninopannella.it, fedele alla dichiarazione di volere una campagna elettorale interattiva in cui vuole convincere e non vincere.

E così oggi ha parlato di Primarie, per le quali auspica regole condivise tra gli schieramenti e che ritiene utili solo per la scelta dei candidati e non per cariche interne ai partiti, di sanità, legalità, e di affissioni abusive, un tema tanto caro a noi di 06, proponendo manifesti con dichiarazioni di voto da applicare ognuno alla propria finestra di casa o al finestrino della propria auto.

Ma oltre al confronto con gli elettori, è prevista la diretta degli eventi ufficiali, i dietro le quinte, con riprese continue dalla sede radicale di Torre Argentina e la possibilità di interagire con i vari candidati e leader radicali come Marco Pannella e Marco Cappato, collegandosi con la propria webcam.

Come dicevamo, anche la Polverini è connessa: la messa on line del suo sito, mercoledì 27 gennaio alle 14, ha suscitato non poche polemiche per alcuni commenti retrodatati ‘sgamati’ da due esponenti dei Radicali: Luca Nicotra, e Alessandro Capriccioli, che l’hanno smascherata sul blog Meltiparaben e hanno fatto arrivare il caso sulle pagine, web e non, di tutti i giornali.

Lei ha risposto piccata, e proprio attraverso il blog, che si trattava di prove interne della redazione, e ha rilanciato sull’ “ossessiva necessità di farsi propaganda” della parte avversa, ribadendo che il suo sito ospiterà uno spazio dedicato al filo diretto con i cittadini, ci sarà la possibilità di scaricare desktop, vedere i video delle sue visite a Roma e nel Lazio e seguire il blog. Comunque oggi, a qualche giorno di distanza dalle polemiche, alla data 1 febbraio 2010 ci sono solo due post di utenti che ‘si beccano’ tra loro in materia di posti di lavoro.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail