Roma sempre più inquinata: maglia nera a Cinecittà, Corso Francia e Preneste

smog A Roma il 2010 si apre nel segno di un peggioramento della qualità dell'aria: dall'inizio di gennaio infatti nella Capitale Legambiente ha registrato ben 68 sforamenti del livello di polveri sottili PM10. Nell'analogo mese del 2009 erano stati molti di meno: 47.

Ma quali sono le zone della città dove si respira peggio? Di sicuro Cinecittà, come scrive Legambiente, dove il limite nei primi 28 giorni del 2010 e’ stato superato ben 11 volte contro i 5 del 2009.

Seguono Corso Francia (10 sforamenti contro gli 8 dell’anno scorso) e Preneste (9 sforamenti contro 4) con Tiburtina (9 sforamenti contro 7)".

"Peggiorano - continua Legambiente - anche Fermi (8 sforamenti contro 7), Villa Ada (4 superamenti nel 2010 e 2 lo scorso anno). Stabili Magna Grecia e Bufalotta (5 e 2 superamenti rispettivamente). Un solo giorno di miglioramento ad Arenula (5 nel 2010 contro 6 nel 2009)”.

Proprio per questo arriva la notizia della denuncia del sindaco Alemanno da parte del presidente dei Verdi, Angelo Bonelli. "Oltre a bloccare la circolazione delle auto inquinanti - scrive Bonelli - la Giunta Alemanno non fa. Noi invece chiediamo alla politica di fare scelte impopolari ma che servono a tutelare la salute dei cittadini".

Dal canto suo, il sindaco di Roma ha firmato proprio ieri la candidatura della città a Capitale europea dell'ecosostenibilità nel 2011. Una sfida impegnativa, visto che appunto ci sarà da mettere in gioco, in soli 12 mesi, iniziative forti, per far diventare Roma la città più verde d'Europa. Ci riusciranno?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail