Mediterraneum. l’Acquario di Roma sotto il laghetto dell'Eur

acquario_flickr_*hoodrat*

Immaginate di immergervi sott’acqua, nel mare ricco di plancton, tra squali grigi e cernie degli scogli, barracuda e ogni più piccola forma di vita che popola il Mar Mediterraneo.

Un’avventura emozionante, presto possibile grazie a Mediterraneum, l’acquario di Roma che sorgerà sotto il laghetto dell’Eur entro la seconda metà del 2011.

Ispirandosi al progetto analogo realizzato dall’architetto Marcello Piacentini per l'Esposizione Universale di Roma del 1942, per la quale prese vita l'Eur (e l'acronimo del nome: Esposizione Universale Roma) anche se non si svolse mai a causa della seconda guerra mondiale, il parco marino artificiale si svilupperà su una superficie di 14mila metri quadri di sale e ambienti sigillati in un involucro acrilico trasparente a tenuta stagna, proprio sotto la massa d’acqua del laghetto, limitando così l’impatto ambientale della zona.

L’impianto, dedicato alle biodiversità del mare di cui porta il nome, riprodurrà fedelmente le aree marine protette d’Italia, ricorrendo a tecnologie avanzatissime per la proiezione di immagini virtuali e sofisticati pesci robot, forniti di telecamere e sensori, per monitorare la flora e la fauna ‘viva’ ospitata nelle vasche.

Grazie a Mediterraneum non sarà più necessario andare fino a Genova per immergersi nel fantastico ecosistema che popola il nostro mare, Roma Capitale del Mediterraneo non sembra così assurda, e per quanto io non sia una fan dei ‘mondi in boccia’, riconosco e apprezzo il valore di questo progetto come strumento di studio del «Mare nostrum», ed educazione ambientale per grandi e piccini. Il video che segue è molto esaustivo al riguardo.

Foto : Flikr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: