Roma arDente: Mamarò a San Lorenzo

Una doverosa premessa: non si dovrebbe mai giudicare un ristorante o una pizzeria quando ci si va in più di 10 e in stile cena di classe prima della maturità, ma siccome era la seconda volta che ci andavo e le mie impressioni sono state pressoché le stesse, sento di avergli concesso un’altra possibilità e di poterne scrivere serenamente.

Mamarò è un locale è alla buona, con le pareti bianche e le tovagliette di carta, ma a San Lorenzo, quartiere degli universitari per antonomasia, tranne qualche eccezione, non troverete di meglio. L’antipasto misto non se la cava male: i fritti vengono serviti in taglia mignon in gradevoli spiedini: un’idea originale per rendere il fingerfood un po’ meno finger. Curioso il ‘rinforzino’ di supplì, crocchette, olive ascolane e mozzarelline in taglia normale. Senza infamia e senza lode.

Il misto di bruschette è nella norma: tra gli assaggi stracchino e noci, piccante, pomodoro, prosciutto e crema di olive, ma per una tavolata, come avevano pensato ai fritti mignon, potevano pensare a delle bruschette in linea, senza farci lavorare troppo di coltello per accontentare tutti.

Anche la pizza, a giudicare dalle facce dei miei commensali, non era male: io, invece ho preferito assaggiare la specialità della casa, la ‘pagnottella’ che ho scelto ripiena di mozzarella e verdure, che poi si sono rivelate essere melanzane, zucchine e peperoni. Un po’ sciapa, poco condita, gli ingredienti male amalgamati e l’impasto, soprattutto, era davvero pesante. Terrorizzata dal tempo che mi ci sarebbe voluto per digerirla, l’ho lasciata a metà.

Qualcuno ha preso il dessert, le proposte erano le classiche da pizzeria: mousse al cioccolato (buona), panna cotta e creme caramel che sembrava proprio fatto con le bustine del supermercato. Ma le dolenti note sono altre: una pizzeria, soprattutto se è una sera feriale e perciò meno affollata, non può non avere la mozzarella di bufala né l’acqua frizzante! Scusate, ma questa cosa mi ha proprio scandalizzata. Il conto? 18 euro a persona, ed eravamo in 13 a tavola: per forza è andata così.

Pizzeria Mamarò
Via dei Sabelli, 26A
00185 – Roma
Tel 0644340944
Chiuso il lunedì

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail