Olimpiadi 2020 a Roma - Il villaggio olimpico a Tor di Quinto. A Tor Vergata basket, pallavolo e ginnastica. Al Foro Italico il nuoto


Visualizzazione ingrandita della mappa

Il nuovo villaggio olimpico a Tor di Quinto, dove oggi sorge l'ippodromo militare. A Tor Vergata, nei gusci progettati da Calatrava, i palazzetti dello sport per basket, pallavolo e ginnastica ritmica ed artistica. Il nuoto al Foro Italiaco.

Queste le prime certezze ufficiali che riguardano il progetto olimpico di Roma 2020. A renderle note è stato, questa mattina, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. Partiamo dal villaggio olimpico, chiamato dal sindaco "Parco olimpico". Contrariamente alle voci di alcuni mesi fa il villaggio, se Roma otterrà i Giochi, non sarà realizzato a Saxa Rubra ma a Tor di Quinto, nell'ippodromo militare. Sull'area esisterebbero dei vincoli generici paesagistici e archeologici ma per Alemanno questi "dopo un confronto con il ministero dei Beni artistici, paesagistici e culturali sono risultati non ostativi". L'area, inoltre, non è a rischio esondazione.

Il fulcro dei Giochi 2020 ruoterà intorno al Foro Italico ed a Tor di Quinto. Qui ci saranno le partite di calcio, l'atletica ed il nuoto. Secondo polo attratore delle manifstazioni sportive sarà, però, Tor Vergata che non ospiterà più le piscine ma due palazzetti dello sport per Pallavolo, basket e ginnastica da 18.000 spettatori. Buone le notizie per le risorse destinate a concludere l'impianti di Calatrava. Continua a leggere più giù.

"I lavori per realizzare gli impianti di Calatrava andranno avanti - ha spiegato Alemanno - mancano ancora due terzi delle risorse totali ma siamo convinti di poterle ottenere a breve, a prescindere dalle Olimpiadi". Come detto, però, una volta realizzati gli impianti di Calatrava, voluto da Veltroni per il nuoto, non ospiteranno più le piscine perché, secondo l'attuale sindaco, "le risorse per gestirle annualmente sarebbero circa 5 milioni".

Troppe per Alemanno, meglio dunque"far svolgere le gare di nuoto nell'area del Foro italico". Ancora un po' di attesa (almeno fino a fine febbraio) ed il quadro sarà completo anche per tutte le altre discipline: si parla di lotta greco-romana al Colosseo, tiro con l'Arco al Circo massimo, di rugby al Flaminio e di un nuovo velodromo...

Questo lo stato di avanzamento delle strutture di Calatrava. Sono state, fino ad oggi, realizzate le demolizioni e bonifiche, gli scavi e una serie di interventi complementari anche viari, sono state ultimate tutte le strutture in calcestruzzo armato e si sta, infine, procedendo alla posa in opera delle strutture metalliche relative alla copertura della Pallanuoto.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: