A Roma nel 2009 chiusi tremila negozi

centro commerciale Una silenziosa scomparsa, quella dei migliaia di negozi capitolini che nel 2009 sono stati costretti a chiudere. Secondo dati Confesercenti, questa sorte sarebbe toccata a oltre 3000 esercizi in un anno, circa una decina al giorno.

Seicento di questi, comunica l'associazione di categoria, hanno chiuso per un solo motivo: gli affitti troppo cari. Si attende che entro la fine del semestre saranno altri centinaia ad abbassare le saracinesche.

Le stime parlano di 5-8mila euro di affitto al mq per le vie più periferiche fino ai 15 mila - 30mila se si arriva nel cuore del centro storico, scrive la categoria. I più penalizzati i negozi di abbigliamento, dove si concentra il più alto numero dei fallimenti.

Meglio i centri commerciali e ovviamente il settore della grande distribuzione, che non conosce crisi. Ma davvero in pochi anni abbiamo tutti cambiato abitudini di consumo, preferendo i grandi centri ai pizzicagnoli sotto casa, o i centri commerciali agli spacci di abbigliamento di quartiere?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: